RSS

I DUE VECCHI

20 Giu

I DUE VECCHI

Ho visto due vecchi

Ancora innamorati

L’uno dell’altra.

Il tempo li aveva piegati,

Contorti,

Come il vento gli ulivi.

Portavano,

Stanchi, per strada

I loro corpi che ormai

Più corpi non sono

Andavano,

Ma senza sapere

Né dove, né come

Come fan gli elefanti

Solenni, dignitosi,

Quando vanno a morire.

Eppure

Si tenevan per mano

Sorridevano,

Con quelle bocche sdentate,

I sensi ormai spenti,

Ma il cuore

Stanco e malato,

Pieno ancora

Di palpiti e slanci

Poi li ho guardati

Nel volto, negli occhi

Ed avevano ancora vent’anni.

Meraviglioso e straziante è l’amore.

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su giugno 20, 2011 in poesie

 

Tag: , , , , ,

2 risposte a “I DUE VECCHI

  1. redazione piv cristina

    dicembre 17, 2011 at 3:38 pm

    A parte la versificazione che “spiazza” il lettore, trovo questa lirica carinissima.

     
  2. idnim

    maggio 12, 2012 at 1:46 pm

    ….ed avevano ancora vent’anni…conosco quello sguardo negli occhi, quell’amore che non conosce età, lavoro tra le persone anziane, spesso li vedo “parlarsi con gli occhi, con gesti tenerissimi, amore placato nei sensi ma non nell’anima, ed è dolce percepire in loro l’emozione.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: