RSS

QUANDO MORI’ IL POETA

13 Mag

QUANDO MORI’ IL POETA

Quando morì il poeta

La gente rideva:

Su quel volto bianco le lacrime

Parevano il trucco di un clown

Suvvia! Che disgusto

Veder vomitare metriche e rime.

Nel delirio parlava, cantava

Di nuvole e sogni.

Son proprio buffi i poeti

Persino quando stanno morendo:

Figurarsi, era strano da vivo

Mentre parlava d’amore e di morte!

Quando tutto finì pure lui

Era nient’altro che un uomo

Forse allora qualcuno

Ne avrebbe anche pianto

Ma oramai al capezzale

Non era rimasto nessuno

Solo un foglio mai scritto

E una penna spezzata.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su maggio 13, 2011 in poesie

 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: