RSS

IL CAPITANO

13 Mag

IL CAPITANO

Il capitano

Era in tolda,

Guardava ad oriente,

Sentiva il vento sul volto,

Udiva lo sciabordio più vicino.

Chiamò:

Nessuno rispose;

Andati, fuggiti.

Guardò nella stiva,

Che almeno ci fossero i sorci

Ma quelli da tempo

Se n’erano andati;

Se le cose van male

Sono i primi a lasciare la nave.

Urlava a gran voce

I nomi degli ultimi amici:

Spariti… quelli scappano via

Subito dopo dei topi.

L’equipaggio, ufficiali, nessuno…

Il capitano era solo.

Sentì il mare, il suo mare

Che già gli bagnava le scarpe

E non era più così bello,

Romantico da farti sognare

Nelle calme notti di luna.

La sua nave,

Che era poi la sua vita,

Affondava.

Voleva urlare,

Voleva chiedere aiuto

Ma chi ascolta più un vecchio

Che oramai sa solo annegare?

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su maggio 13, 2011 in poesie

 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: